Messaggio di Dio al suo strumento, la Figlia del Si à Gesù

2020-03-14 –  Ognuno è libero di amare
                                          
Figli miei, voi siete gli scelti da me e vi amo tutti. Amatemi, io sono il vostro Dio. Piccoli miei, lasciatemi raccontare una storia.

«Un piccolo ragazzo aveva preso l’abitudine di andare a visitere una signora anziana.  Tutte le volte che lui prevedeva di andare a visitare la sua grande amica, lui non dimenticava mai di portare il suo piccolo sacchetto pieno di biscotti che la sua mamma aveva preparato. Un giorno che lui si preparava per andare a vedere la sua amica, sua la mamma gli dice : “Tu sai  quello che succede in questo momento?" Il piccolo ragazzo  risponde : "Mica questo riguarda la mia amica?"

«La mamma lo guarda e gli dice senza assumere un tono drammatico : "Ci sono dei corvi che hanno fatto un enorme nido. Non si è mai visto! È così grande che ha impressionato quelli che l’hanno scoperto. Per il momento, loro dicono di essere  nel’limpossibilità di spostarlo senza causare dei gravi danni all’edificio. Là dove si trova, chiude una parte del comignolo del camino. Siccome fa tanto freddo, è impossibile di accendere il fuoco nel  camminetto per riscaldare la casa. Abbiamo dovuto spostare tutte le persone della casa." Lei continua dicendo : "Tu sai dove i corvi hanno fatto questo enorme nido? Allo stesso posto dove la tua grande amica abita."

«Il piccolo ragazzo conserva la sua pace e dice : "Mamma, non ti preoccupare, io so che la mia amica penserà a me là dove lei si trova e io sono sicuro che lei lo  sa che io penserò a lei là dove io mi trovo.  Abbiamo parlato di tutto quello che sarebbe successo il giorno che il Buon Dio verrà a cercarla per portarla nella sua dimora. E tu sai mamma, dove lei abiterà? Con il Buon Dio, Dio è là e non la lascia mai e anche che io non Lo vedo più, lei non non mi lascia mai."

«La mamma del piccolo ragazzo dice a se stessa : "È molto saggio a pensare cosi. Quanto Dio è potente d’avere riunito queste due forze : lui piccolo e coraggioso, e lei anziana e forte. Là dove lui è e là dove lei è, loro accetteranno quello che  succederà al presente nella pace, nella gioia e nel’ amore, perché saranno l’uno per l’altro amore."»

L’incontro di questi due amici gli avevano appreso che l’amore si vive mutualmente con il cuore. E questa mamma capiva che tutto quello che facciamo deve essere amore per gli altri, e quello che è amore per gli altri ritorna sempre al punto di partenza.

Vivere questo tempo di privazione dell’altro, è vivere questo tempo per amore di quelli che hanno da comprendere che è insieme che si construisce un mondo d’amore. Figli miei, siate, anche voi, delle creature d’amore accettanto questo tempo di reclusione, perché dove voi siete, saprete che gli altri là dove sono accettano quello che  è chiesto laro di fare, cosi la paura sparirà e la vostra pace nutrirà la pace.

Si, figlioli miei,  siate obbedienti e rimanete nel’astinenza sociale, questo è amore per tutti quelli che hanno paura del contagio.  Non fate degli atti  temerari, questo non servirebbe a voi e a quelli che dicono di essere al sicuro di ogni pericolo. Voi siete figli di Dio, siate al servizio di quelli che voi amate. Sono molti quelli che vogliono che il virus sparisca, aiutateli a fare come loro : non prendete alla leggera le raccomandazioni di Roma. Mettete al primo posto i figli di Dio, è un tempo d’amore e i cuori sono aperti alle grazie del Cielo.  Là dove siete, mia Madre, l’Immacolata Concezione e io, Gesù, siamo con voi. 

Dio vi benedica